"Semplicemente... Ugo", semplicemente emozionante

di Mariagrazia Semeraro sabato, 28 luglio 2012 ore 01:26

Alla mostra, nell'ambito del Salento Finibus Terrae, presenti l'attore Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Nastassja Kinski e tanti altri.

FASANO – Non solo corti. Il Salento Finibus Terrae si è animato ieri, venerdì 27 luglio, con il ricordo del cinema e della vita di Ugo Tognazzi attraverso l'arte fotografica. Accolta con entusiasmo dal pubblico accorso al Chiostro dei Minori Osservanti, la mostra “Semplicemente... Ugo” conta sessanta fotografie concesse dal collezionista Mirko Fresia ed esposte su grandi pannelli, raffiguranti scene di vita quotidiana e tratte dai set cinematografici di Ugo Tognazzi.
Ricky Tognazzi, figlio di Ugo, accompagnato dalla sua compagna Simona Izzo, ha inaugurato la mostra con il sindaco di Fasano, Lello Di Bari. Presenti anche Romeo Conte, patron del Salento Finibus Terrae, la madrina del Festival, Nastassja Kinski, e ancora Valentina Cervi, Monica Scattini, Paolo Conticini.


La mostra ha emozionato un po' tutti, soprattutto Ricky, che ha potuto vedere alcune delle foto che lo raffigurano bambino con suo padre per la prima volta.


Anche Nastassja Kinski era visibilmente estasiata dalla mostra e, armata di fotocamera, ha scattato fotografie qua e là, rimanendo più di una volta immobile a fissare alcuni scatti.

La mostra “Semplicemente... Ugo” è visitabile fino al 5 agosto dalle 18 alle 21 ed è ad ingresso gratuito.

Contemporaneamente, in piazza Mercato Vecchio, l’omaggio a Tognazzi ha previsto la proiezione dell’episodio  “Hosteria” tratto dal film “Nuovi Mostri” (1977)  del regista Ettore Scola. In seguito, si è svolta la proiezione dei corti in gara della sezione “Reelove”: Believe di Dave Lojek (Rep.Ceca), Bona Nox di Eerdekens Jules (Belg), Cloe di Manuela Moreno (Spa), Emasculation di Miles Trahan (Usa), Lasciate un messaggio dopo il segnale acustico di Andrea Monzani (Ita/Spa), Love does grow on trees di Bevan Walsh (Uk), Ni una sola palabra de amor El Nino Rodriguez (Arg), Posturas” di Alvaro Oliva (Spa), Sin linea di Marta Balaustegui (Spa), Sunday dei registi Fabio Delai e Renne Castrucci (Brasile).

Tempo di lettura stimato: 1'20''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    "NON MI SENTO PIU' RAPPRESENTATO DA NESSUNO E PER QUESTO NON ESPRIMERO' IL MIO VOTO".Questa dominante scelta,cosciente e ragionata,di molti...

    Mostra articolo