Salento Finibus Terrae: seconda tappa a Torre Canne

di Redazione Go Fasano sabato, 27 luglio 2013 ore 08:08

Proiettati i cortometraggi italiani e della sezione ReeLove

LE FOTO

TORRE CANNE- Entra nel vivo l’undicesima edizione del festival itinerante Salento Finibus Terrae Film Festival Internazionale Cortometraggio. Ieri sera, venerdì 26 luglio, in piazza Costantinopoli a Torre Canne è stata la volta della seconda parte del festival con la proiezione della selezione di cortometraggi italiani e della sezione ReeLove, dedicata alle commedie d’amore. 
 
 
Tra i lavori presentati ieri sera “Perché”, di Giacomo Ciarrapico, ma anche “Una volta fuori”, di Renato Chioccia, una strada sul mare, il viaggio in macchina di Emanuele e suo zio verso un incontro inaspettato. Ma anche “La prima legge di Newton”, di Piero Messina, interpretato da Cosimo Cinieri, che sarà presente alla proiezione, che racconta di come moto e quiete siano solo relativamente distinguibili. Quattro operai, di nazionalità e culture diverse, riprendono il lavoro dopo la pausa pranzo. Il mondo del cinema e i suoi cliché sono stati raccontati in “Il Troncomuto”, di Matteo Parenti. 
 
 
A seguire, le proiezioni della sezione di commedie d’amore Reelove con lavori provenienti da Spagna e Germania. In primis, “Memory”, di Victor Suner, un uomo seduto in un caffè ripensa a tutti i suoi fallimenti in amore; lo spagnolo “La Boda” di Marina Seresesky, la storia di Mirta, cubana che vive a Madrid e lavora come donna di servizio: in giornata il matrimonio della figlia. 
 
 
In apertura di serata, la proiezione del cortometraggio “Bimbi in rete”, di Marco Liberti, proiettato tutte le sere del festival, che mette in guardia i genitori dalle persone che i figli conoscono in rete, interpretato da Franco Trentalance.
 
 
Stasera (sabato 27 luglio) Il festival, a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, farà tappa in viale Toledo alla Selva di Fasano con inizio fissato per le ore 21 con la proiezione, tra l’altro, del lungometraggio-documentario “Pinuccio Lovero-Yes I can” con la presenza di Pippo Mezzapesa e del protagonista Pinuccio Lovero.
 
 
Tempo stimato di lettura: 2'00''
 
 
 
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    "NON MI SENTO PIU' RAPPRESENTATO DA NESSUNO E PER QUESTO NON ESPRIMERO' IL MIO VOTO".Questa dominante scelta,cosciente e ragionata,di molti...

    Mostra articolo