Aule gelide e scioperi, Scianaro: «Studenti inascoltati da regione, provincia e comune»

di Redazione Go Fasano mercoledì, 16 gennaio 2019 ore 05:20

Le dichiarazioni del consigliere dopo lo sciopero indetto dai ragazzi delle scuole superiori 

FASANO - Lo sciopero indetto ieri, martedì 15 gennaio, dagli studenti delle scuole superiori fasanesi, non ha lasciato indifferente il mondo politico locale. Le motivazioni riguardano la mancata accensione anticipata del sistema di riscaldamento degli edifici scolastici, prima che gli alunni inizino le lezioni. Il tutto sarebbe dovuto alla carenza di fondi dell'ente provincia, nella cui competenza rientrano gli istituti superiori. 
 
«Apprendiamo che i ragazzi delle scuole superiori di Fasano, ieri mattina hanno voluto far sentire la loro voce, e hanno manifestato il proprio disappunto per il freddo all’interno delle aule, con una civile protesta, tanto da evitare cortei che avrebbero potuto creare disagi alla viabilità ed ai cittadini».
 
A dichiararlo è il consigliere comunale Antonio Scianaro (Circoli Nuova Fasano - LegaSalvini), che alla riapertura delle attività didattiche aveva già sollevato la questione.
 
«Quello che emerge a distanza di giorni è l’assoluta latitanza a tutti i livelli istituzionali, nessuno escluso, senza alibi verso Governi Regionali, Provinciali e Cittadini, governati e rappresentati anche da referenti locali del Pd.
 
Il disinteresse verso i nostri ragazzi si è palesato in questi giorni in maniera chiara ed evidente ed anche negli ultimi anni, dove nella programmazione, si è preferita la inutile o quanto meno anticipata sistemazione di largo Pitagora, alla più urgente necessità di rendere fruibile e sicura via Attoma, frequentata da centinaia e centinaia di ragazzi che si recano quotidianamente presso i plessi scolastici adiacenti a tale via.
 
Esprimo la mia solidarietà a tutti gli studenti per i vari disagi arrecati, rimandando al mittente le dichiarazioni del sindaco Zaccaria, che ha voluto come suo solito distorcere la realtà ed offendere la mia persona affermando “Ma dire che le aule fossero gelide è semplicemente una bugia in malafede, a puro scopo di propaganda senza vergognarsi di usare i più piccoli».
 
Intanto sono previsti scioperi anche per le giornate di oggi e domani, poiché gli studenti sarebbero intenzionati a recarsi in provincia per manifestare il loro disagio.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • meoli fede

    Perché tra gli artisti intervenuti in particolare mi è simpatico Piero Ciakky? soprattutto perché ha fatto esperienza nel settore dell’animazione...

    Mostra articolo